FANDOM


Marco Bodt (マルコ・ボット Maruko Botto?) era un membro del 104° Corpo di Addestramento Reclute, posizionatosi al settimo posto nella classifica finale dello squadrone. Viene mandato a combattere i Giganti dopo l'apertura della breccia nel Distretto di Trost, con il ruolo di leader del suo gruppo.[6]

Aspetto

Marco era un ragazzo di media altezza con un'ampia costituzione fisica. Portava i capelli corti e pettinati da entrambi i lati, di colore nero; aveva gli occhi castano chiaro e sotto di essi aveva le lentiggini.

Lo si è visto indossare spesso la classica uniforme di un membro del 104° Corpo di Addestramento Reclute. Quando non era in servizio, il suo abbigliamento consisteva in una camicia leggera e pantaloni scuri, con una veste di sopra, molto simili ai vestiti di Jean. Nell'anime quest'abbigliamento è stato cambiato in una camicia verde scuro a maniche lunghe, portata sopra una maglia colorata, e dei pantaloni marroni.

Personalità

Marco era un ragazzo idealista, sempre occupato a pensare per il bene del gruppo piuttosto che agli interessi personali, e capace di vedere ed accettare i propri limiti e le proprie debolezze. I suoi commilitoni hanno sempre provato rispetto per lui, vedendolo come un leader naturale e ritenendolo meritevole di essere preso tra le file della Polizia Militare[7], desiderio più volte espresso da parte sua. Diversamente da altri col suo stesso obbiettivo, Marco voleva unirsi alla Gendarmeria non per i privilegi e la sicurezza di cui godono i membri, bensì per nobili motivi e fedeltà verso il Re.[8] Il ragazzo ha mostrato di essere abile nel giudicare gli altri, come quando riconosce in Jean le doti di leader e lo ha incoraggia a credere di più in sé stesso. Ha inoltre mostrato di avere la capacità di riuscire a mantenere l'ordine e la quiete tra le altre reclute, siano esse impegnate in una semplice discussione vivace o nel bel mezzo della battaglia. Anche quando terrorizzato, ha mantenuto un portamento relativamente calmo, addirittura cercando di chiarire le cose nel momento prima della sua morte.[9]

Storia

Shadis intimidisce Marco.png

Keith Shadis intimidisce Marco.

Marco viene introdotto per la prima volta durante la cerimonia d'iniziazione delle nuove reclute del 104° Corpo d'Addestramento, venendo scoraggiato dall'istruttore Keith Shadis dopo che gli ha rivelato il suo sogno di entrare nel Corpo di Gendarmeria.[10] Quando Eren rivela la sua città d'origine, Shiganshina, le altre reclute iniziano a fargli domande sui Giganti, rischiando di turbare la quiete del ragazzo che ricorda la tragedia che si era consumata due anni prima, . Accortosi di ciò, Marco interviene rimproverando gli altri ragazzi per la loro mancanza di tatto, cercando di evitare l'argomento.[11]

Durante gli anni di addestramento, ha aiutato più volte Jean Kirschtein e i due sono spesso visti assieme. Sembra che sia una delle poche persone ad aver riconosciuto il potenziale di Jean e ad aver individuato le sue debolezze, incoraggiandolo a credere in sé stesso e nelle sue qualità da leader. Essi sono diventati buoni amici e raramente si sono visti separati. Completato l'addestramento, Marco si qualifica 7° nella top 10 del suo squadrone, potendo così entrare nel Corpo di Gendarmeria.[12]

Il giorno dopo il diploma, Marco, assieme agli altri cadetti, è di stanza al Distretto di Trost. Dopo che il Gigante Colossale ha aperto una breccia nel muro, Marco viene assegnato al comando della 19ª Squadra di Reclute e gli viene ordinato di dare supporto all'Avanguardia. Durante la battaglia contro i Giganti, si ritrova assieme alle altre reclute bloccato per via della mancanza di gas, che impedisce loro di poter scappare da Trost. Il quartier generale, dove sono stanziati i rifornimenti di gas, è stato infatti circondato dai Giganti. Quando Mikasa e Jean guidano i soldati in un assalto per poter entrare nel quartier generale, Marco li segue, riuscendo ad arrivare sano e salvo al suo interno. Lì, la sua presenza è fondamentale nell'esecuzione del piano di Armin per recuperare la sala rifornimenti, la quale era stata assediata da sette Giganti di classe 3-4 metri.

Marco e Jean discutono riguardo un vero leader.png

Marco e Jean discutono sulle qualità di un vero leader.

Il piano è consistito di due fasi: la prima, alcune relcute fanno da esca per attirare i giganti una posizione ravvicinata, per poi sparargli con i fucili ed accecarli; la seconda, sette fra i cadetti migliori avrebbero approfittato del momento per infliggere un colpo mortale ai Giganti. È proprio Marco a guidare i soldati nella prima fase, cercando di mantenere la calma e dando poi l'ordine di far fuoco.[13] Dopo il successo di questa operazione, lo si vede discutere con Jean riguardo le qualità di un vero leader, che Marco crede Jean possegga, mentre i due si stanno ricaricando di gas.[14]

Lo si rivede poi tra le truppe radunate, quando Dot Pixis annuncia l'operazione di recupero del Distretto di Trost, provando ancora una volta a mantenere l'ordine e la calma nei soldati come Dazz che si sono lasciati prendere dal panico[15] Fa del suo meglio per tenere il morale alto, anche quando gli viene ordinato di rientrare a Trost per proseguire la battaglia. Si unisce alle altre reclute sul muro, facendo poi da esca per distrarre i Giganti dall'attaccare Eren. Più tardi, si ritrova insieme agli altri cadetti ad affrontare i Giganti ed in quell'occasione aiuta Jean quando il suo equipaggiamento ha smesso di funzionare, per poi riprendere la battaglia mentre Eren è sempre più vicino al sigillare la breccia.[16]

Il cadavere di Marco.png

Il cadavere di Marco.

Dopo la fine della battaglia, quando i superstiti sono impegnati a trovare ed identificare i corpi dei soldati caduti, Jean scopre quello di Marco, dilaniato a metà e senza il dispositivo di manovra 3D addosso. Incredulo, non riesce nemmeno a riferire il suo nome, finendo in uno stato quasi catatonico.[17] Sarà poi lo stesso Jean, una volta unitosi all'Armata Ricognitiva, a dare la brutta notizia ad Eren, il quale, sconvolto, ricorda il volto del suo ex compagno.[18][19] Assieme alle altre vittime della battaglia, il corpo di Marco verrà cremato in una pira funeraria.[20]

È stata proprio la morte di Marco a permettere a Jean di abbandonare il suo precedente ed egoistico scopo, ossia unirsi al Corpo di Gendarmeria per poter godere di una vita facile nei distretti interni. Si arruolerà infatti nell'Armata Ricognitiva e, quando Reiner gli fa notare questo suo grande cambiamento, Jean affermerà di non voler morire in maniera anonima "con le sua ossa bruciate da qualcuno che non sa nemmeno a chi appartenessero", riferendosi a come Marco sia morto senza essere notato da nessuno per giorni, da solo.[21]

Più tardi, durante il tentativo di cattura di Annie al Distretto di Stohess, Annie conferma che quello da lei mostrato durante le perquisizioni dei soldati era il Dispositivo di manovra tridimensionale di Marco, anche se nel dire ciò inizialmente tentenna; questo potrebbe lasciare intendere che la morte di Marco possa non essere stata causata da un incidentale scontro con un gigante.[22]

La morte di Marco.png

La morte di Marco.

Tre mesi dopo, poco prima della battaglia al Distretto di Shiganshina, Berthold ripensa alla morte di Marco. Quest'ultimo aveva casualmente origliato una conversazione fra lui e Reiner, nella quale facevano riferimento alle loro vere identità come Giganti mentre discutevano del loro piano per creare una breccia nel Wall Rose. Inizialmente i due guerrieri provano a convincerlo che fosse uno scherzo dovuto all'estremo stress della battaglia per difendere Trost, e Marco quindi riprende la missione, anche se visibilmente scosso. Tuttavia, Reiner gli tende un'imboscata e lo afferra da dietro, impedendogli di muoversi. Li raggiunge quindi Annie, alla quale Reiner ordina di levare a Marco il suo equipaggiamento di manovra, nonostante la ragazza sia decisamente agitata e terrorizzata. Dopo ciò, i tre lasciano Marco, incapace ormai di scappare, tra le grinfie di un Gigante che lo divora per metà. Tutti e tre guardano con orrore e lacrime il loro compagno che viene afferrato e poi mangiato, mentre Marco continua a lamentarsi di come non abbiano avuto alcun modo di parlarne.[23]

Abilità

Statistiche di Marco Bodt[24]

 Tecniche 
8/10
 Capacità d'azione 
7/10
 Intelligenza 
8/10
 Capacità di collaborazione 
10/10
 Velocità 
6/10

Relazioni

  • Jean Kirschtein - Lui e Jean erano grandi amici, e quest'ultimo si è spesso confidato con Marco, ascoltando i suoi preziosi consigli. È stato proprio Marco a riconoscere il potenziale di Jean come leader, incoraggiandolo a credere in sé stesso.[25] Quando Jean ha trovato il cadavere di Marco, è entrato in uno stato quasi catatonico, non riuscendo nemmeno a pronunciare il suo nome la prima volta che gli viene chiesto.[17] Dopo la sua morte, Jean ha subito un profondo cambiamento, il quale l'ha portato a prendere la decisione di onorare la morte dell'amico unendosi all'Armata Ricognitiva.[26]
  • Dazz - Durante la battaglia di Trost, Marco ha più volte incoraggiato e confortato Dazz. Hanno avuto una breve discussione quando Dazz ha optato per levarsi la vita, e se Dazz ha deciso di continuare a combattere lo deve al coraggio che Marco gli ha infuso.[27]
  • Armin Arlert - Dopo la sua morte, Armin ha affermato che i due facevano la manutenzione dell'equipaggiamento assieme.[28] Questo si è in seguito rivelato importante, in quanto ha permesso ad Armin di riconoscere l'attrezzatura di Marco quando Annie, che gliel'aveva precedentemente rubata, l'ha presentata come sua.[29]

Curiosità

Marco Anime Design.png

Design di Marco nell'Anime.

  • Il suo nome può significare, approssimativamente, "Messaggero del Dio della Guerra". Questo può essere un segno per indicare il suo ruolo nell'illustrare la sorte crudele che attende alle reclute.
  • Egli e Berthold sono gli unici personaggi deceduti fra la top 10 del 104° Corpo di Addestramento Reclute.
  • Il compleanno di Marco è stato ironicamente fissato al 16 Giugno in quanto è proprio a metà dell'anno, e solo metà del corpo di Marco è stata ritrovata dopo la sua morte.[1]
  • Nel manga, Marco viene ucciso prima che Eren riesca a chiudere la breccia nel Distretto di Trost. Nell'anime, invece, è ancora vivo quando Eren spinge il masso dentro il buco.
  • La morte di Marco è stata uno dei più grandi misteri dell'opera, finché le sue circostanze non sono state svelate nel Capitolo 77.
  • Ignaro delle cause della sua morte, Eren menzionerà Marco fra le persone decedute per colpa sua e di suo padre per aver rubato il potere del Gigante alla Famiglia Reiss.[30]

Riferimenti

  1. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti
  2. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti
  3. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti
  4. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 15  (p. 11)
  5. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 2  (p. 37)
  6. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 20)
  7. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 12-14)
  8. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 3  (p. 4)
  9. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 77  (p. 16)
  10. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 15  (p. 12)
  11. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 15  (p. 21)
  12. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 2  (p. 37)
  13. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 9  (p. 10-11)
  14. Anime de L'Attacco dei Giganti: Episodio 8
  15. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 11  (p. 7-8)
  16. Anime de L'Attacco dei Giganti: Istinti Primordiali: La Difesa di Trost - Parte 9
  17. 17,0 17,1 Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 16-21)
  18. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 22  (p. 6-7)
  19. Anime de L'Attacco dei Giganti: Episodio 16
  20. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 26)
  21. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 23  (p. 20)
  22. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 31  (p. 36)
  23. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 77  (p. 1-19)
  24. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti (p. 36)
  25. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 28-29)
  26. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 31)
  27. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 11  (p. 7-8)
  28. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 32  (p. 29)
  29. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 21  (p. 6)
  30. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 65  (p. 35-36)

Navigazione

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale