FANDOM


Quote 1    Aprite il Cancello! Ha inizio la 57° Spedizione Ricognitiva fuori dalle Mura! Avanzate!   Quote 2
Erwin inaugura la Spedizione


L'Apertura del Cancello è il 3° capitolo del 5° Volume, e il 21° capitolo in totale del manga Shingeki no Kyojin, scritto e illustrato da Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Dopo la morte di Sawney e Bean, tutti i Dispositivi di Manovra Tridimensionale dei cadetti del 104° Corpo di Addestramento Reclute vengono ispezionati dai loro superiori, per verificare il loro stato di utilizzo e cercare di individuare il colpevole. Armin, Connie e Annie parlano dell'imminente scelta del Corpo per il quale prestare servizio. Alla Squadra Operazioni Speciali giunge la notizia che non è stato individuato nessun colpevole tra i tirocinanti ed Eren si chiede chi tra i suoi amici deciderà di unirsi all'Armata Ricognitiva. Jean discute con i suoi compagni sul motivo della sua scelta dell'Armata, fino a che Erwin non chiama tutti i cadetti del Corpo di Addestramento per il discorso introduttivo.

Su un palco davanti ai cadetti, il Comandante introduce loro i doveri dell'Armata e la loro situazione attuale come ramo dell'Esercito. Sebbene sia estremamente pericoloso prenderne parte e tutti i suoi membri rischino la vita tutti i giorni, Erwin chiede a chi vorrà unirvisi di restare ed essere pronto a sacrificare la propria vita per il bene dell'Umanità. Molti se ne vanno e i restanti vengono introdotti nell'Armata.

Un mese dopo, al Distretto di Karanes, l'Armata Ricognitiva inaugura la 57° Spedizione all'esterno delle Mura, e le truppe di Erwin si dirigono fuori dal Wall Rose. Una squadra si occupa di un Gigante per permettere agli altri di avanzare più velocemente.

Sommario Modifica

I ragazzi vengono ispezionati

I Cadetti vengono ispezionati

Dopo la morte di Sawney e Bean, alcuni agenti del Corpo di Gendarmeria ispezionano le attrezzature tridimensionali dei neo-diplomati del 104° Corpo di Addestramento Reclute, controllando il loro stato di utilizzo alla ricerca del colpevole. Armin, Connie e Annie appoggiano la loro attrezzatura sul banco e, mentre aspettano l'ispezione, parlano tra loro. Connie afferma di comprendere l'odio che può aver provato l'assassino delle cavie, in quanto è lo stesso che prova lui. Il ragazzo dice agli amici che prima di incontrare un Gigante intendeva arruolarsi nell'Armata Ricognitiva anche lui ma che, proprio poche ore prima della decisione definitiva, non intende più farlo per colpa del terrore provato al Distretto di Trost. Connie chiede ad Annie cosa ha deciso, e lei risponde con freddezza, dicendo che la sua idea di entrare nel Corpo di Gendarmeria non è cambiata. Connie chiede un opinione alla ragazza, domandandole se crede che farebbe meglio anche lui ad unirsi alla Gendarmeria. Armin ribadisce la sua intenzione a volersi unire all'Armata Ricognitiva, destando l'ammirazione di Annie che gli dice di essere un ragazzo debole, ma molto coraggioso. Armin chiede all'amica per quale motivo un soldato con le sue capacità abbia scelto di unirsi alla Gendarmeria piuttosto che combattere i Giganti e lei riconferma ancora una volta l'intenzione di voler vivere nel Wall Sina e avere la possibilità di non incontrarne mai più in vita sua. Mentre terminano il discorso, Armin osserva incuriosito il dispositivo di manovra tridimensionale di Annie.

Alla Squadra Operazioni Speciali arriva la notizia che il responsabile dell'omicidio dei due Giganti non è stato individuato. Gunther domanda poi ad Eren se, data l'imminente scelta dei Corpo da parte dei cadetti, se c'è qualcuno dei suoi amici che ha intenzione di arruolarsi nell'Armata. Eren dice che non lo sa, in quanto non sa effettivamente quante persone siano riuscite a sopravvivere alla battaglia nel Distretto di Trost, ripensando alla vecchia formazione della Squadra 34.

Visione di Jean, Sasha e Connie

Visione del destino di Jean, Connie e Sasha

Prima dell'inizio del discorso del Comandante Erwin, i cadetti discutono tra loro delle scelte che vogliono compiere. Jean parla agli altri di come ha deciso di arruolarsi nell'Armata per via del cambiamento che ha subito dopo la morte di Marco, che gli ha permesso di guardare la sua vita in modo più maturo. All'inizio del discorso, Erwin informa tutti dell'attuale situazione dell'Armata: negli ultimi anni di spedizioni, il numero degli uomini si è ridotto del 90%, e il numero di candidati che vi si arruolano cala sempre di più. Inoltre, le reclute appena assunte hanno un'altissima probabilità di morire nella prima spedizione a cui prenderanno parte. Erwin esorta quindi chi vuole ad accettare e i restanti ad andarsene, dicendo che chi si arruolerà nell'Armata Ricognitiva sarà costretto a morire giovane e quindi, le sue truppe necessitano di uomini in grado di dare tutti loro stessi per la rivincita degli esseri umani. Molti cominciano ad andarsene, ma alcuni di loro restano estremamente indecisi. Jean si rende conto che se si arruolerà, dovrà affrontare i Giganti, ma che, se non lo farà, finirà per odiare se stesso tutta la vita per ciò che ha scelto. Connie sente che se entrerà nella Gendarmeria renderà orgogliosa la sua famiglia e il suo villaggio ma abbandonerà il suo desiderio di libertà, mentre Sasha, in lacrime, pensa che riincontrerà sicuramente i Giganti all'esterno delle Mura se deciderà di arruolarsi. I restanti al discorso di Erwin sono in totale 21 e il Comandante riferisce di essere orgoglioso di loro e di ammirarli molto. Tra i presenti, Mikasa e Reiner guardano avanti con sguardo deciso, Armin si gira intorno notando con piacere che molti dei suoi amici sono rimasti e che andranno a combattere insieme, Jean, Sasha e Connie, seppur indecisi fino alla fine, sono rimasti convincendosi di aver fatto la cosa giusta, nonostante sia stata la scelta più difficile. Christa piange lacrime amare e viene rimproverata dall'amica Ymir per il suo piagnisteo, mentre Berthold si gira indietro e osserva Annie che se ne va.

I nuovi membri dell'Armata

Le reclute restanti al discorso di Erwin

Un mese dopo, l'Armata Ricognitiva parte dal Distretto di Karanes per la 57° Spedizione ed esce dal Wall Rose in direzione Distretto di Shiganshina. Una squadra si avventa su un Gigante che ha tentato di attaccare immediatamente la formazione, ed Erwin ordina a tutti di avanzare e di proseguire la missione.

Informazioni di Pubblico Dominio Attualmente Disponibili Modifica

10) I Cavalli in dotazione all'Armata Ricognitiva

IPDAD10

Informazioni di Pubblico Dominio Attualmente Disponibili #10: I Cavalli in dotazione all'Armata Ricognitiva

I Cavalli a disposizione dell'Armata Ricognitiva sono di una razza allevata soltanto per quello scopo; misurano 160 cm al garrese e pesano dai 450 ai 50 Kg. Riescono a sopportare la carenza di cibo e molte ore di lavoro, sono docili e non cadono nel panico nemmeno di fronte ad un Gigante. Riescono a raggiungere una velocità massima di 75-80 Km/h e correre a quella velocità per circa 35 Km di distanza. Hanno zampe forti che gli permettono di trasportare anche una carrozza alla velocità di circa 20 Km/h. I Cavalli non sono l'obbiettivo dei Giganti, ma sono forse l'unico modo per batterli in velocità. I Cavalli hanno un enorme valore, potrebbero essere paragonati al reddito medio annuale di un cittadino.

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

Navigazione Modifica