FANDOM


Quote 1    Questo è il piano del Comandante Erwin. Grazie a questa formazione, le nostre abilità di sopravvivenza aumenteranno.   Quote 2
Dita Ness introduce la formazione

Formazione per Ricognizione su Lunghe Distanze è il 4° ed ultimo capitolo del 5° Volume, e il 22° capitolo in totale del manga Shingeki no Kyojin, scritto e illustrato da Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Durante il tragitto per raggiungere il Distretto di Shiganshina, Eren ripensa a quello che gli hanno detto i compagni poco prima della partenza. Jean lo informa della morte di Marco e, controvoglia ma con molta decisione, dice di riporre tutta la sua fiducia in Eren.

La Formazione di Erwin si disperde e comincia a muoversi e a schivare i Giganti grazie all'utilizzo dei fumogeni. Sasha riesce a sfuggire all'attacco di un Gigante, mentre Armin viene protetto dai membri della sua squadra da un Gigante Anomalo. Quando la minaccia viene risolta, uno strano Gigante Femmina si avvicina alla formazione e il Caposquadra Ness e il suo sottoposto, Siss, decidono di ingaggiare un nuovo combattimento. L'Anomalo uccide entrambi con tecniche sopraffine e, mentre corre verso Armin, il ragazzo nota con angoscia che il mostro possiede intelligenza e quindi potrebbe essere un Gigante Mutaforma come Eren.

Sommario Modifica

Eren saluta i suoi amici

Eren corre a salutare i suoi amici prima della partenza

La 57° Spedizione dell'Armata Ricognitiva parte dal Distretto di Karanes e le truppe si dirigono in direzione del Distretto di Shiganshina. Durante il tragitto, Eren ripensa alla preparazione della spedizione, pochi giorni prima. Gunther spiega le direttive di Levi alla Squadra e indica ai compagni come dovranno muoversi e la posizione che occuperanno all'interno della formazione di Erwin. Eren è parecchio dubbioso riguardo il suo potere e, d'un tratto, nota i suoi compagni del Corpo di Addestramento e chiede il permesso alla Squadra di andare a salutarli per vedere chi si è unito all'Armata Ricognitiva. Una volta raggiunti, Eren saluta con piacere Mikasa e Armin e nota che si sono uniti all'Armata anche Connie, Reiner, Berthold, Sasha e Christa. Eren deduce quindi che gli assenti della top 10 dell'Addestramento si siano uniti al Corpo di Gendarmeria ma, d'improvviso, Jean entra in scena e informa Eren della morte di Marco in maniera diretta e a sangue freddo. Eren si sorprende di vedere anche Jean unito all'Armata, ma viene subito abbattuto dalla sconcertante notizia. Jean, con fare minaccioso, informa tutti che Eren durante la battaglia la Distretto di Trost ha tentato di uccidere Mikasa quando ancora non era in grado di manipolare il potere del Gigante. La ragazza tenta di difendere il fratello, ma Jean dice a gran voce davanti a tutti che nessuno è intenzionato a morire gratuitamente per Eren e che lui non vuole fare la stessa fine di Marco, morendo distante da tutti e senza che nessuno se ne accorga. Jean, con volto scuro e profonda decisione, si avvicina quindi ad Eren e gli chiede di impegnarsi al massimo durante la missione che gli attende, dicendogli che tutti, lui in primis, contano sul suo appoggio e sul suo potere.

Fuori dalle Mura, Erwin ordina alle truppe di schierarsi per la Formazione per Ricognizione su Lunghe Distanze. Tutti i soldati coinvolti si rifanno alle spiegazioni del Caposquadra Dita Ness per proseguire: una volte che le truppe si disperdono, alla vista di un Gigante le squadre più esterne si dovranno premonire a sparare un fumogeno di colore rosso, che i propri compagni dovranno sparare a loro volta per informare il Comandante della posizione del Gigante. Quando Erwin penserà la strategia, dovrà sparare un fumogeno di colore verde nella direzione che intenderà prendere e i suoi compagni dovranno trasmettere il messaggio a tutte le altre truppe sparandolo a loro volta. In questa maniera, la Formazione si muove omogeneamente e schiva il numero più alto di Giganti possibili lungo il percorso. In caso di incontro con un Gigante Anomalo, le squadre dovranno sparare un fumogeno di colore nero e ingaggiare il combattimento immediatamente per abbatterlo il prima possibile, cercando di resistere prima dell'arrivo dei rinforzi.

Durante il tragitto, Sasha viene inseguita da un Gigante strisciante ed estremamente veloce. Il Leader della sua Squadra attira l'attenzione del mostro facendosi seguire a cavallo, permettendo a Sasha di allontanarsi e mettersi in salvo. L'uomo guida il Gigante in un passaggio stretto tra un'abitazione a un albero e il mostro si intrappola tra gli ostacoli. Sasha viene impressionata dall'abilità del leader della sua Squadra che gli ordina di calmarsi e tornare in formazione.

Morte di Luke Siss

Il Gigante Femmina uccide i membri della squadra di Armin

In un altro punto della Formazione, Arim avvista un fumogeno nero segno inconfondibile che si sta avvicinando un Gigante Anomalo al centro della formazione. Armin spara a sua volta il fumogeno e Ness, il suo Caposquadra, calcola la strategia per abbatterlo. Nonostante ci sia la possibilità che cada da cavallo o che resti indietro rispetto alla Formazione, Ness usa il Dispositivo di Manovra Tridimensionale per tagliare la caviglie del Gigante e ordina al suo sottoposto, Siss, di infliggergli il colpo di grazia alla collottola. Armin ammira la fenomenale esecuzione di Ness e Siss, ma i due notano un altro Gigante avvicinarsi al centro della formazione e decidono di fermarlo alla stessa maniera. La squadra si trova però in difficoltà quando nota che questo Gigante dalle fattezze femminili sta correndo estremamente veloce e si scagliano contro di lui senza aver elaborato un piano d'attacco. I due attaccano gli arpioni del Dispositivo alla collottola dell'immenso mostro ma questi contrattacca afferrando Siss e schiacciandolo con la mano e sbattendo violentemente il Caposquadra Ness a terra dopo averlo preso per l'arpione. Armin resta amareggiato dalla perdita dei suoi commilitoni e tentando di scappare riflette sulla situazione. Il Gigante Femmina ha utilizzato delle tecniche sopraffine per eliminare i due soldati rendendosi conto che possiede una discreta intelligenza, capendo quindi di non trovarsi davanti ad un Gigante Anomalo ma ad un essere umano che manipola il corpo di un Gigante, proprio come l'amico Eren.

L'ala sinistra della formazione viene completamente massacrata dai Giganti e un uomo implora aiuto mentre viene divorato, affermando con angoscia che moriranno tutti per via dell'immenso potere di uno strano Gigante Femmina.

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

  1. Petra Ral
  2. Eren Jaeger
  3. Erd Yin (Flashback)
  4. Auruo Bossard (Flashback)
  5. Gunther Schultz (Flashback)
  6. Ian Dietrich (Flashback)
  7. Erwin Smith (Flashback)
  8. Mikasa Ackerman (Flashback)
  9. Armin Arlert (Flashback)
  10. Connie Springer (Flashback)
  11. Berthold Hoover (Flashback)
  12. Christa Lens (Flashback)
  13. Reiner Brown (Flashback)
  14. Sasha Blouse (Flashback)
  15. Jean Kirschtein (Flashback)
  16. Dita Ness (Flashback)
  17. Levi Ackerman
  18. Team Leader di Sasha
  19. Luke Siss
  20. Gigante Femmina

Navigazione Modifica