FANDOM


Quote 1    Le persone che possono cambiare il mondo, allora riescono anche a separarsi da ciò che hanno di più caro. Sto parlando anche di abbandonare la propria umanità se si tratta di tenere lontani dei mostri. Coloro che non riescono a gettare via quello che gli è più caro, non saranno mai in grado di cambiare niente.   Quote 2
— Il pensiero di Armin

Erwin Smith è il 1° capitolo del 7° Volume, e il 27° capitolo in totale del manga Shingeki no Kyojin, scritto e illustrato da Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

La maggior parte dei soldati dell'Armata Ricognitiva stanno difendendo la Foresta dai Giganti al suo esterno, impedendo loro di entrare e raggiungere l'obbiettivo catturato dagli altri soldati, ossia il Gigante Femmina. Armin e Jean discutono sulle capacità del Comandnate Erwin, mentre Eren e la Squadra Operazioni Speciali fanno lo stesso discorso all'interno della Foresta. Armin afferma che solo coloro che riescono ad abbandonare la propria umanità riescono veramente a cambiare il mondo, come fatto da Erwin che ha deciso di sacrificare le vite di numerosi uomini dell'Armata senza mettere loro al corrente del piano solo per riuscire a catturare efficacemente il Gigante Femmina.

Nella Foresta, Levi e Mike tentano un attacco combinato verso la nuca del nemico, senza però riuscire a scalfire le mani con cui si sta proteggendo. Erwin decide quindi di proseguire facendo esplodere le braccia del nemico con degli ordigni, mentre Il Capitano Levi lo minaccia dall'alto della testa con delle frasi fredde e senza pietà. D'improvviso, il Gigante emette un urlo potentissimo che attira a se tutti i Giganti nella foresta e nei suoi dintorni. A nulla serve l'intervento dell'Armata, in quanto l'esercito di Giganti che si avvicina è troppo numeroso e riescono in breve tempo a massacrare la Femmina e ad ucciderla. Erwin capisce di aver fallito la missione e che il colpevole all'interno della Femmina si è fatto eliminare apposta per non farsi catturare e rivelare informazioni.

Sommario Modifica

Le reclute tengono a bada i Giganti che tentano di entrare nella foresta. Christa parla con la Leader della sua Squadra, Nanaba, che la informa che quando i Giganti le avranno raggiunte sopra gli alberi si sposteranno, e che la missione a breve terminerà in quanto le esplosioni nella foresta dovrebbero aver sancito la cattura del Gigante Femmina. Anche le altre reclute sentono le esplosioni, e Jean e Armin riflettono sul fatto che qualcuno nell'Armata Ricognitiva potrebbe rivelarsi un traditore ed essere il Gigante Femmina, visto che nessun soldato, a parte una ristretta cerchia di veterani, era al corrente dell'esistenza del piano. Nel mentre, Eren parla con i membri della Squadra Operazioni Speciali della medesima cosa, ed Eren ricorda il momento in cui sono stati assassinati Sawney e Bean, i due Giganti catturati e presi in esame dalla Caposquadra Hange, e quando il Comandante Erwin ha chiesto lui se fosse al corrente dell'identità di chi ha ucciso i Giganti. Anche Petra dice di aver ricevuto la stessa domanda da Erwin ma di non essere riuscita a dargli risposta. Erd ipotizza quindi che il Comandante abbia messo al corrente del piano solo chi ha risposto alla fantomatica domanda in maniera decisa e ragionata, in particolar modo i soldati veterani sopravvissuti al crollo del Wall Maria di 5 anni prima.

Armin e Jean continuano a parlare mentre un Gigante si arrampica sugli alberi pian piano per raggiungerli. Jean afferma però che, se la maggior parte dei soldati fosse stata a conoscenza del piano, sicuramente le vittime sarebbero state molte meno. Armin quindi si altera leggermente e risponde a Jean dicendo che nessuno può sapere il risultato di una scelta prima di compierla e che il Comandante Erwin ha deciso quindi di scegliere tra sacrificare un centinaio dei suoi uomini per la buona riuscita del piano, oppure tra la vita dell'intera popolazione all'interno delle Mura. Armin ammette che Erwin potrebbe avere una natura malvagia di suo, ma a lui sta bene così, in quanto vede come uomini grandiosi e degni di rispetto coloro che riescono a staccarsi dai loro beni più cari per cambiare la situazione in cui si trovano, come il Comandante ha deciso di sacrificare buona parte dell'Armata per catturare il Gigante Femmina. Ripensando ad altri Leader estremamente carismatici che ha incontrato in passato come il Comandante Supremo Zackley, il Comandante Pixis o il Capitano Ian, Armin dice che solo coloro che sono disposti a cancellare completamente la loro umanità e a staccarsi a ciò che per loro è più caro riusciranno veramente a cambiare il mondo.

Levi e Mike attaccano

Levi e Mike eseguono un attacco combinato

Il Gigante Femmina è ancora bloccato nell'imboscata organizzata da Erwin, mentre Hange e gli altri soldati continuano a sparare gli arpioni che lo tengono bloccato. Il Gigante si protegge la nuca con le mani, consapevole del proprio punto debole. Il Capitano Levi e il Caposquadra Mike si avventano sulle mani del Gigante con un attacco combinato di estrema potenza che, però, non va a buon fine perché il Gigante possiede una particolare abilità d'indurimento per proteggere le mani (simile a quella del Gigante Corazzato). Levi e Mike spezzano entrambi le lame usate per l'attacco, mentre Erwin vede che, continuando di questo passo, l'Armata perderà troppo tempo. Il Comandante chiama Keiji, sottoposto di Hange, e gli ordina di preparare gli esplosivi per far saltare le braccia del Gigante solo in parte, in modo da non danneggiare chi vi è all'interno. I preparativi per far esplodere gli arti del Gigante cominciano e Levi, appoggiato sulla testa di esso, gli chiede con freddezza se le sia piaciuto e se si sia divertita ad uccidere così tanti uomini, affermando che ora, però, la situazione è in mano all'Armata, e che i soldati sono intenzionati a disintegrare gli arti del nemico con un gran quantitativo di esplosivo nel tentativo di tirare fuori il colpevole dalla nuca senza ucciderlo. Le parole di Levi verso il Gigante si fanno sempre più agghiaccianti e piene d'odio, e lui, d'impatto, emette dalla bocca un urlo di immane potenza che si sente in ogni angolo della foresta, anche alla sua entrata.

L'orda di Giganti

L'Armata tenta di fermare l'orda di Giganti

Da un momento all'altro, tutti i Giganti all'esterno della foresta entrano correndo in essa in direzione del Gigante Femmina, ignorando completamente gli uomini dell'Armata che tentano di fermare le loro corse. Mike annusa l'aria e informa preoccupato Erwin che un enorme quantitativo di Giganti sta giungendo nella loro direzione. All'entrata della foresta, Sasha capisce che l'urlo emesso dal mostro è simile a quello di un animale quando si trova in difficoltà per attirare i suoi simili, avvertendo Mikasa di stare attenta e di prepararsi al peggio. Il Capitano Levi ferma i primi due Giganti che arrivano con un semplice attacco ma un terzo, molto più basso degli altri, passa e riesce a mordere la gamba della Femmina. Erwin capisce che il fine dei Giganti entrati in massa nel complesso boschivo è proprio il Gigante Femmina e ordina ai suoi uomini di difendere l'obbiettivo con tutte le forze necessarie. Nonostante l'abilità dei soldati più forti dell'Armata, essi non riescono a far fronte all'immenso numero di Giganti avversari che, un secondo dopo l'altro, si avventano sulla Femmina e la smembrano viva. Osservando tutto ciò con un sorriso beffardo, Erwin capisce di aver fallito: il colpevole all'interno del Gigante Femmina ha preferito farsi divorare dai suoi simili con una mossa suicida, in modo da cancellare ogni informazione che sarebbe potuta essere utile all'Armata Ricognitiva.

Informazioni di Pubblico Dominio Attualmente Disponibili Modifica

13) Armamento per Arrestare i Movimenti di un Obbiettivo

IPDAD13

Informazioni di Pubblico Dominio Attualmente Disponibili #13: Armamento per Arrestare i Movimenti di un Obbiettivo

L'Armata Ricognitiva ha sviluppato questo nuovissimo armamento per arrestare i movimenti di un Gigante. All'apparenza sembra un semplice carro. Nelle botti collocate sopra vi sono sette cilindri metallici contenenti cavi molto robusti che hanno la particolarità di allungarsi visibilmente dopo essere stati lanciati. All'estremità di ogni cavo vi sono due punte di freccia: una di esse raggiunge il Gigante, mentre l'altra si conficca nel tronco dell'albero. Usandone un enorme quantitativo e da differenti direzioni, è possibile bloccare i movimenti di un Gigante.

L'Armata Ricognitiva ha chiesto agli investitori molti fondi per il suo sviluppo e ha intrapreso questa missione per dimostrare l'ottimo funzionamento di questi armamenti. Purtroppo le sorti sfavorevoli della missione condizioneranno il futuro dell'Armata stessa.

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

Curiosità Modifica

  • Questo capitolo è il primo che ha per titolo il nome di un personaggio della serie. Gli altri sono Ymir (Capitolo 40), Historia (Capitolo 41) e Christa Lens (Capitolo 52).

Navigazione Modifica