FANDOM


Quote 1    Io ho deciso. Io... Io... Presterò servizio nell'Armata Ricognitiva.   Quote 2
Jean conferma la sua decisione

Cosa si fa Adesso? è il 5° ed ultimo capitolo del 4° Volume, e il 18° capitolo in totale del manga Shingeki no Kyojin, scritto e illustrato da Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Durante il periodo finale dell'Addestramento, i candidati si apprestano a svolgere prove fisiche sempre più dure e movimenti tridimensionali sempre più complicati. Durante il corso, l'Istruttore fornisce dei giudizi oggettivi sui cadetti più meritevoli del corso. Durante una pause, le reclute discutono sulle abilità di Marco e sulla sua idoneità a poter diventare il caposquadra di un operazione. Marco si tira indietro dai complimenti e parlando con Jean, ritiene che sia lui il più portato a poter comandare una squadra di uomini.

Tornati nel presente, dopo la battaglia del Distretto di Trost, Jean partecipa alla conta dei morti e, tra i cadaveri ritrovati, riconosce quello di Marco. Un Medico gli domanda di fornirgli informazioni riguardanti l'uomo e, dopo un momento di sconforto iniziale, Jean risponde. In un altro punto di Trost, Sasha nota un ammasso di cadaveri rigurgitati da un Gigante e ne rimane disgustata. Annie si dispiace per le persone morte per strada e Reiner la riprende freddamente, affermando che scusarsi con i morti non serve, vede invece più utile pregare per le loro vite spezzate.Tutti i cadaveri vengono riuniti in un punto e bruciati per evitare il diffondersi di un epidemia. Jean ripensa alle parole di Marco, rivolte all'amico per incoraggiarlo, vedendolo come un grande leader. Disperato per la morte del compagno e angosciato per il futuro, Jean afferma impaurito ai suoi colleghi che si unirà all'Armata Ricognitiva.

Al risveglio di Eren, 3 giorni dopo la battaglia, il ragazzo si ritrova davanti al Comandante Erwin e al Capitano Levi, i quali discutono sulla possibilità di poter utilizzare il potere del Gigante di Eren per tappare la breccia nel Wall Maria. Quando i due chiedono ad Eren le sue intenzioni, il ragazzo risponde fermamente che vuole distruggere tutti i Giganti. Levi, vedendo la sua determinazione, si offre di tenerlo a bada sotto la sua protezione e ufficializza la sua entrata nell'Armata Ricognitiva.

Sommario Modifica

L'Addestramento delle reclute si sta per concludere. Le prove diventano sempre più dure e solo i più abili sopravvivono. Durante gli esercizi di corsa sotto la pioggia e di utilizzo del Dispositivo per la manovra tridimensionale, l'Istruttore da dei giudizi obbiettivi sui cadetti che si sono più distinti durante il corso, elencandone pregi e difetti (vedi sotto) in modo da stilare la classifica finale. Durante la pausa, Jean discute con Sasha perchè questa gli ha rubato degli obbiettivi da abbattere con l'attrezzatura tridimensionale durante l'esercizio. Ne scaturisce un piccolo litigio in cui Connie difende Sasha. Eren nota però, che anche Marco è riuscito a trovare molti obbiettivi, ma che, per un motivo a lui oscuro, li ha lasciati ai suoi compagni invece di abbatterli per guadagnare punti. Marco analizza oggettivamente la situazione, affermando che, siccome risulta essere il più lento tra le reclute, ha preferito lasciare agli altri abbattere gli obbiettivi, perchè in un vero combattimento contro i Giganti, lui sarebbe servito a distrarli. Eren guarda al compagno con occhi di ammirazione e gli dice che sarebbe perfetto per comandare una squadra, di cui lui sarebbe felice di far parte. Anche Connie e Sasha sostengono quello appena detto da Eren. Quando tutti si allontanano, Marco confessa a Jean che in verità crede che sia lui il più adatto a comandare una squadra di soldati.

Jean trova il cadavere di Marco

Jean trova il cadavere di Marco

Il flashback s'interrompe. Due giorni dopo la chiusura della Breccia al Distretto di Trost, Jean sta percorrendo le strade della città facendo la conta dei cadaveri. Lungo una via resta pietrificato quando vede il corpo tranciato a metà di Marco, sicuramente massacrato da un Gigante durante l'operazione. Jean rimane a guardare il corpo dell'amico per qualche secondo, girandosi disperatamente attorno a lui e domandando se qualcuno avesse visto i suoi ultimi istanti. Il ragazzo viene riportato alla realtà da un Medico che gli chiede di fornirgli informazioni per quanto riguarda il suo compagno morto, in modo da identificarlo e recuperare il suo cadavere. Allarmata, il Medico riferisce a Jean il ritardo che sta avendo il Corpo di Guarnigione a terminare la conta dei cadaveri, e gli chiede quindi di contribuire a velocizzare l'operazione prima del diffondersi di un epidemia. Jean si calma e da al medico l'identità di Marco, elencando nome, corpo di addestramento appartenente e truppa assegnata. Il Medico ringrazia Jean per l'aiuto e si rasserena per essere riuscita a dare un identità al corpo. In un altro punto del paese, Sasha osserva disgusgtata un ammasso di cadaveri rigurgitati da un Gigante e ne rimane inorridita. Altrove, Annie rimane amareggiata nel vedere i corpi di così tanti Soldati morti dopo la battaglia e, parlando con Reiner, afferma di essere molto dispiaciuta. Reiner, di risposta, le dice che piangere per quegli uomini non serve, e che risulta molto più utile pregare per loro. I due, assieme a Berthold, continuano la conta dei cadaveri.

Quella sera, le reclute si radunano ad un grande fuoco dove bruciano tutti i cadaveri dei solati morti durante la riconquista del Distretto. Tra lo sconforto generale, molti piangono ed altri si fanno forza l'un con l'altro. Jean raccoglie da terra dei pezzetti di ossa, rendendosi conto che non riesce neanche a distinguere più il corpo di Marco. Jean ripensa a quello che gli disse Marco durante l'Addestramento. L'amico gli riferisce che Jean più tra tutti sarebbe idoneo a comandare una squadra di uomini, perchè è un debole. Secondo Marco, proprio per questo Jean sarebbe in grado di comprendere al massimo il sentimento dei suoi sottoposti e, come già dimostrato in precedenza, sarebbe comunque in grado di motivarli ad andare avanti e di guidarli verso la vitoria. Distrutto dal dolore per la perdita dell'amico, Jean si gira verso Reiner, Berthold, Sasha, Connie ed Annie e, piangendo, riferisce loro che si arruolerà nell'Armata Ricognitiva.

Pensieri di Eren

Eren ripensa all'orrore che hanno provocato i Giganti

Il giorno seguente, Eren si risveglia in una prigione sotterranea appartenente al Corpo di Gendarmeria, nella Capitale Mitras. Davanti alla sua cella ci sono il Comandante dell'Armata Ricognitiva Erwin Smith e il Capitano Levi, che gli spiegano che, dopo la chiusura della Breccia, l'Armata e la Guarnigione hanno provveduto ad eliminare la totalità dei Giganti rimasti del Distretto. Eren, scioccato e confuso, nota che il Comandante ha in mano la chiave della Cantina di suo padre. Erwin, esprime al ragazzo l'intenzione di voler utilizzare il potere del Gigante di Eren per chiudere la Breccia aperta nel Distretto di Shiganshina, come fatto a Trost, e quindi raggiungere la sua vecchia abitazione per aprire la Cantina e scoprire il segreto dei Giganti, cosa che Grisha Jaeger ha tenuto nascosto al mondo, scomparendo 5 anni prima. Erwin chiede però la collaborazione di Eren, in quanto non sa se può fidarsi di lui con l'immenso e pericoloso potere che ha. Levi rimane diffidente nei confronti del piccolo soldato, e il Comandante chiede ad Eren se è intenzionato a collaborare con loro per la buona riuscita del piano. Eren ripensa a tutte le persone a lui care che sono morte combattendo i Giganti e, con volto scuro e sguardo pieno di rancore, conferma a gran voce di voler eliminare tutti i Giganti della terra. Vista la sua determinazione, il Capitano Levi prende da solo la decisione di ammettere Eren nella sua squadra, anche se non si fida minimamente del ragazzo. L'uomo minaccia Eren di ucciderlo qual'ora non rispettasse i patti o la situazione dovesse sfuggirgli di mano, ribadendo di essere l'unico con la forza di farlo. Dopo il discorso, Levi ed Erwin ammettono ufficialmente Eren nell'Armata Ricognitiva.

Giudizi dell'Istruttore[1] Modifica

  • Reiner Brown - "Corporatura forte e nervi saldi. È quello che riesce più di tutti ad ottenere fiducia dai propri compagni."
  • Armin Arlert - "Le sue capacità fisiche sono sotto la media per un Soldato ma è un genio per quanto riguarda la Teoria."
  • Annie Leonhart - "I suoi colpi sono perfetti, riescono a trafiggere in profondità l'obiettivo. Ha un carattere solitario e non vuole mai essere aiutata da nessuno."
  • Berthold Hoover - "Riesce ad utilizzare diversi stili di combattimento e lascia percepire il fatto di avere molte altre abilità latenti. Ha l'abitudine di lasciar fare agli altri ciò che dovrebbe fare lui, forse per una mancanza di fiducia nelle sue capacità."
  • Jean Kirschtein - "Conosce a fondo l'attrezzatura per il movimento tridimensionale e riesce ad usarla in maniera efficace. Possiede la consapevolezza di riconoscere la situazione in cui si trova, ma estrae la Spada troppo facilmente."
  • Connie Springer - "Ha un ottimo equilibrio, soprattutto quando si tratta di muoversi in spazi stretti. Tuttavia è lento nell'apprendimento e sbaglia spesso durante le lezioni."
  • Sasha Blouse - "Rapida e dotata di uno straordinario intuito. Tuttavia, a causa di esso, non è adatta alle operazioni di gruppo."
  • Mikasa Ackerman - "Possiede un talento tale da farla eccellere in qualsiasi cosa. Senza dubbio è un genio di quest'epoca e merita il massimo dei voti."
  • Eren Jaeger - "A parte la sua abilità nel combattimento, non mostra altre capacità particolari. Sta pian piano mostrando miglioramenti grazie alla sua grande forza di volontà."

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

  1. Keith Shadis (Flashback)
  2. Armin Arlert (Flashback)
  3. Reiner Brown (Flashback)
  4. Jean Kirschtein (Flashback)
  5. Annie Leonhardt (Flashback)
  6. Berthold Hoover (Flashback)
  7. Connie Springer (Flashback)
  8. Sasha Blouse (Flashback)
  9. Mikasa Ackerman (Flashback)
  10. Eren Jaeger (Flashback)
  11. Marco Bodt (Flashback, morto nel presente)
  12. Medico di Trost
  13. Ruth D. Kline (Corpo)
  14. Sawney
  15. Bean
  16. Levi Ackerman
  17. Erwin Smith
  18. Gigante Colossale (Flashback)
  19. Gigante Corazzato (Flashback)
  20. Carla Jaeger (Flashback)
  21. Thomas Wagner (Flashback)
  22. Gigante Saltante (Flashback)
  23. Ian Dietrich (Flashback)

Riferimenti Modifica

  1. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 2-11)

Navigazione Modifica